(Hardebaran)Kiju - Demo(n)cracy

Copertina Questo è il secondo disco degli italianissimi Kiju ed è una vera grossa sorpresa, un botto con la B maiuscola. Non conosco il precedente “Nothing To Play For”, ma quella che si presenta alle mie orecchie con questo “Demo(n)cracy” è una band spettacolare per violenza sonora, intensità, songwriting e personalità. Un mix esacerbato dalla rabbia di post/thrash, hardcore e grind, suonato con cattiveria, pieno di groove ma che non disdegna un uso importante quanto distorto della melodia. Il risultato è un sound mastodontico che trova sfogo in pezzi come “Disappear”, perfetto mix tra potenza e melodia, assolutamente devastante, in “Seized By The Neck”, che ricorda i Machine Head più ispirati, con un groove semplicemente disumano e un riffing inarrestabile, in “Surf Diesel”, un pezzo che sta a metà tra il grind e “Struck A Nerve” della band di Rob Flynn, 2 minuti e 50 secondi di dolore lancinante, oppure nella conclusiva “Born Aborted”, furia iconoclasta per spazzare via le residue scorie di chi non crede che questa band possa diventare qualcosa di assolutamente “out of size” per la nostra scena, patterns quasi cibernetici alternati a sfuriate thrashcore che vi faranno sanguinare.
Chiudono il disco due bonus-track, la strumentale “VI”, dove la band punta maggiormente sulla melodia che non sull’impatto, e “Dog”, altra mazzata sui denti e altro sangue perso dal nostro organismo.
Non c’è che dire, i Kiju hanno dato vita ad un disco che nel suo genere forse ha pochi epigoni quest’anno, e parlo del 2005 che fra qualche ora se ne andrà. Chi è rimato ai Korn o ai Fear Factory, ed ha avuto solo delusioni, benedirà il cielo che per ogni band che delude ce n’è un’altra che entusiasma. Solo che stavolta la band in questione è italiana, e fa letteralmente paura.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Nu Metal / Crossover
Anno di uscita: 2005
Durata: 49 min.
Tracklist:

  1. TAG YOUR BONES
  2. INSIDE
  3. I DON'T TOLERATE WHO'S NOT TOLERANT
  4. DESERVE THE TRUTH
  5. DISAPPEAR
  6. SEIZED THE NECK
  7. BEAN
  8. SURF DIESEL
  9. BULLSHIT HANDBOOK
  10. BORN ABORTED
  11. VI
  12. DOG

Line up:

  • Vitto: vocals
  • Cance: guitars
  • Bob: guitars
  • Cafa: bass
  • K: drums

Voto medio utenti: Nessun voto

8,5
Recensione a cura di
Luigi 'Gino' Schettino
In vendita su EMP
Copertina
12.99 € / CD
Copertina
9.99 € / 2-CD (Ed. Limitata)
Copertina
Copertina
12.99 € / CD
Dello stesso genere
Copertina Stolen Babies
There Be A Squabbles Ahead
(Ascendance Records / 2008)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina AA.VV.
Split CD
(Black Phoenix / 2002)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Staind
Dysfunction
(FLIP / 1999)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina September Mourning
Melancholia
(RepoRecords / 2012)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metalhammer.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Google+ Google+ Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading